Vacanze in sella: ecco la vita da ranch

Lifestyle

Se sognate ancora Robert Redford e il Montana, basta solo partire: ecco cosa c’è da sapere per un’esperienza da vero cowboy… ovviamente in America.

Negli occhi praterie sconfinate e un sogno nella tasca dei jeans. Quello di vivere la vita da cowboy o da cowgirl, almeno per una settimana. Il Montana è il posto ideale per una vacanza a cavallo da film: quarto stato degli USA per estensione, offre immense distese di campi circondati a nord dalle montagne rocciose più alte del mondo e a sud dal Parco Nazionale dello Yellowstone.

L’offerta per una vacanza in un ranch è pressoché illimitata ma prima di partire bisogna avere ben chiara la differenza tra work, dude e guest ranch: i primi sono dedicati al lavoro con le mandrie (che non accolgono turisti ma solo persone specializzate), i secondi all’attività equestre e turistica (per adulti e bambini di ogni livello) mentre i terzi si rivolgono ad un target dalle esigenze più esclusive (ma forse meno autentiche rispetto ai dude ranch). 

Ma anche qui scegliere diventa difficile. Dove andare? Noi ne abbiamo visitato uno: è l’Elkhorn Ranch, sulla Gallatin Road, ed è uno dei pochi dude ranch storici rimasti e propone una vera a propria esperienza da ranch: si va esclusivamente a cavallo, ci si riposa sulla veranda del “log cabin” con un buon libro, si va a pesca e, se proprio il brusio urbano vi manca, si può sempre andare in città per assistere a un rodeo. Qui ritroverete in pieno la connessione con voi stessi, perché l’unico ritmo che scandisce le giornate è quello della natura, dove è possibile svegliarsi all’alba per assistere al raduno della mandria di cavalli al galoppo, fare colazione con i pancakes e finalmente montare in sella.

L’itinerario a cavallo varia ogni giorno, così come la durata che può essere di mezza o di un’intera giornata, perché i sentieri sono i più disparati: il “Tepee Rim” conduce a un crinale, ai confini del parco dello Yellowstone. Si guada il fiume, si risale una vallata e si attraversa un bosco fitto dove il passaggio è ostacolato da tronchi caduti. Nei tratti più pianeggianti si galoppa. In sella è possibile fare incontri ravvicinati: bluebird del Montana, serpenti d’acqua, orsi grizzly, alci, antilocapre.

Si pranza al sacco, sdraiati sull’erba, mentre i cavalli brucano indisturbati. Al “V on Sage”, invece, si raggiunge un altopiano verdeggiante, tra fiori, pozze di neve sciolta e il cielo che sfuma a seconda delle nuvole. Se si è fortunati, o anche solo buoni osservatori, in lontananza si possono scorgere i profili dei cervi. Alla sera il wagon, una vecchia carovana, raggiunge i gruppi a cavallo di rientro al ranch, per una cena sotto le stelle: sulla griglia circolare vengono cucinate bistecche, trote,  scones. Il tutto in compagnia e alla luce del fuoco. É il West e ne rimarrete incantati.

Siti utili:

www.elkhornranchmontana.com

www.duderanch.org

www.montanadra.com

Da vedere:

Lo Yellowstone National Park si trova a trentatré miglia a sud, ingresso est di West Yellowstone. Fondato nel 1872 e riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco, è il più antico parco nazionale al mondo e costituisce uno dei più grandi ecosistemi intatti. www.yellowstonepark.com

Sara Stopazzini

Ph: Barbara Leoni

Menu