A CASA DI CHARLOTTE DUJARDIN E CARL HESTER

People
Bello, disinvolto e sofisticato.. è l’influencer Beachboy Jasper, giornalista ma prima di tutto pony Shetland, che oggi ci porta a fare un giro nientemeno che nelle scuderie di Charlotte Dujardin e Carl Hester..
 
Al suo debutto come giornalista itinerante, l’influencer dei social media delle Shetland, Beachboy Jasper, si è recato nel Gloucestershire, in Inghilterra, per andare a curiosare nella scuderia dei due dressagisti olimpionici . Il suo tempismo non è proprio perfetto perché i grandi nomi sono appena usciti per godersi il sole mattutino, ma Brioso LL (alias Bella) è a casa, ed è più che felice di mostrargli e parlargli di quel magico mondo chiamato dressage.
 
“Non preoccuparti dei cani”, dice Bella mentre sono circondato da almeno una dozzina di loro che salta e abbaia per l’eccitazione. Non mi preoccupo, perché quando sei una star del web, essere al centro dell’attenzione è un’abitudine.  Però ho un po ‘di paura quando uno stormo di animali piumati a due zampe arriva tuonando verso di me, guidato da una bestia colossale che sventola le penne della coda urlando in testa al gruppo.
 
“Non preoccuparti neanche di loro: sono solo pavoni, galline, anatre e faraone. Ci sono così tanti animali in cerca di attenzione in questo posto – è da pazzi ad essere sinceri! “, dice Bella ridacchiando.
 
Mi ricompongo nel miglior modo possibile tenendo d’occhio il pavone che sembra puntarmi ogni volta e chiedo com’è stata la vita negli ultimi mesi, mentre la maggior parte di noi pony e cavalli non ha avuto nessun posto in cui andare con le competizioni annullate a causa del virus che ha colpito gli umani. “Beh, Carl si è preoccupato della gestione delle finanze e della scuderia. Questo è un posto davvero grande e con uno staff di parecchie persone. Ma credo che gli sia piaciuto ogni minuto. Ad ogni modo, è tornato a insegnare di nuovo questa settimana così è di nuovo zitto “, spiega.
 
È davvero un bellissimo posto e sbircio oltre la porta della scuderia normalmente occupata da Valegro che, mi hanno detto, si muove bene quasi quanto me. Ha vinto alcune cose luccicanti e le persone ne parlano tantissimo. A casa si chiama Blueberry, ma com’è davvero?
“Un gentiluomo in punta di piedi”, dice. “Non si è mai vantato per tutte le grandi vittorie, non ha mai ceduto alla pressione o cambiato la sua personalità, è sempre stato umile, sempre disponibile ed estremamente felice di vedere tutti. Ama le coccole, soprattutto quelle dei bambini. Ma… (sapevo che doveva esserci un punto debole) gli piace tantissimo il cibo!
 
Lo ammiro ancora di più ora, sembra proprio il mio tipo di ragazzo. “Anche l’anno in cui è andato alle Olimpiadi di Londra 2012 e ha vinto il doppio oro, non ha potuto controllare il suo appetito.”
 
“Non hai mai visto niente del genere, non c’è niente che non mangi. Prova sempre a controllarsi, ma sembra proprio che non riesca a fermarsi!”
 
“Sai, ci sono giorni in cui questa simpatica signora di nome Tricia Gardiner viene a passeggiarlo e stanno fuori delle ore. Non perché stiano facendo un vero e proprio lavoro, è solo che lei non è abbastanza forte da trattenerlo quando lui la trascina in ogni siepe lungo la strada in modo che possa sgranocchiare tutto quello che trova.  Ritorna masticando pezzi di ramoscelli, bastoncini e rami e ogni volta sembra molto orgoglioso di sé stesso, è quasi irreale! “
Non è proprio quello che mi aspettavo di sapere del cavallo che ha stabilito più record mondiali di quanti di noi abbiano avuto purè di crusca, ma si può dire che Bella lo ammiri davvero. “Charlotte (Dujardin) lo ha  sempre montato magnificamente, e penso che fosse sempre grata che Carl fosse lì per aiutarla a gestire la pressione durante i grandi eventi. Ha ottenuto così tanto, e siamo tutti molto orgogliosi di lui qui – Blueberry è un principe! “, Insiste.
 

Tuttavia non si sente parlare allo stesso modo di Mount St John Freestyle, la cavalla, montata sempre da Charlotte, che ha portato a casa due medaglie dai World Equestrian Games ™ 2018 a Tryon, negli Stati Uniti e che ha vinto la tappa di qualifica di Coppa del Mondo di dressage a London Olympia (GBR) la scorsa stagione.

 
“Ora ce n’è uno prepotente”, dice Bella con un po’ di ringhio. “È davvero una prima donna, è tutta una questione di lei, vuole tutto lei e lo vuole subito! “. Vuole essere nutrita prima di tutti gli altri, vuole rientrare dal paddock quando lo decide lei – non due minuti dopo, vuole uscire solo se è bello e soleggiato perché non vuole bagnarsi o avere un pelo fuori posto anche se è solo leggermente ventoso o piovoso. È un po’ fastidiosa se proprio devo dire”.
“Almeno ora ha imparato che quello che deve fare è lavorare. E ok, è brava a farlo, ma sta costruendo un po ‘di fan-club e questo la sta solo rendendo ancora più vanitosa! E’ così, te lo dico io! “
 
Quindi continuo a chiedere di Nip Tuck che ho sentito essere un po’ un personaggio. “Lo chiamiamo Barney e, a dire il vero, è un caso umano, ops, equino, ma molto dolce. Fa parte del gruppo di quelli che escono di notte. Ci sono 18 cavalli qui e otto vivono di notte … quelli “normali” escono durante il giorno e quelli più vivaci di notte in modo che possano correre il Grand National se lo desiderano. 
Sembra che Bella abbia un debole per Barney. “È isterico, ha scaricato Carl un paio di volte perché ha paura della propria ombra. È un tipo grande e dovrebbe essere coraggioso come un leone, ma invece è davvero pauroso e si spaventa per nulla! Ricordo che mi ha raccontato di come è caduto addosso a Carl dopo aver preso un grosso spavento perché un cameriere ha lasciato cadere un vassoio durante una gara (ad Aachen, Germania, Campionati Europei nel 2015), ma è sicuro che lo ha fatto anche qui a casa . Un giorno stavano uscendo dal cancello alla fine del viale e qualcosa lo ha spaventato e lui ha fatto dietro front passando sui pilastri del cancello – roba da matti! E Carl è tornato a casa dalle Olimpiadi di Rio (2016) con un colpo di frusta perché Barney ha cominciato a girare in tondo durante un test senza una vera ragione – non ha nemmeno saputo spiegarlo da solo in seguito il perchè! “
 
Ma ha vinto l’argento a squadre a quegli europei di Aachen, e di nuovo ai WEG di Caen nel 2014 e a Rio nel 2016, quindi come ha fatto Barney a fare tutto questo se è ha così paura di tutto? “Penso che sia perché non c’erano grandi aspettative su di lui. Carl diceva sempre “Barney non lo farà mai, non lo farà mai, non sarà mai un cavallo da campionato, non farà mai un Grand Prix, non potrà mai entrare in quel rettangolo ad Olimpia”. Ma ha fatto tutte queste cose perché ci ha provato davvero tanto. Ha anche vinto a Olympia, che si dice sia l’arena più temibile del mondo perché gli spettatori sono quasi seduti sopra di te. E lo ha fatto non una, ma due volte. Alla fine credo che abbia fatto tutto questo perché gli piaceva dimostrare a Carl che lui si stava sbagliando! ”, dice Bella.
 
Tutto questo parlare di lavoro così duro è un po’ estenuante. Chiedo alla cavalla se è stato noioso dover #stareacasa e non fare molto negli ultimi mesi. “No, al contrario, ci siamo divertiti tutti molto, molta libertà, erba incantevole, bel tempo, prendere il sole tutto il giorno – in realtà è stato un sogno”, spiega. Quindi, come si sentono tutti a tornare al lavoro ora che le cose stanno lentamente ricominciando?
 
“Bene, ci sono due atteggiamenti completamente diversi qui. Charlotte si sta preparando come se le Olimpiadi potessero improvvisamente e miracolosamente tornare già quest’anno, anche se sappiamo tutti che saranno la prossima estate. Tra qualche settimana partirà per Hickstead per qualcosa chiamato la sfida online di Rotterdam Hickstead e non vede l’ora”.
 
“Ma Carl? Beh, non ha intenzione di mettersi sotto pressione finché non deve davvero… Mica per nulla Charlotte lo chiama “Nonno”.. ma che non si sappia in giro!
Liberamente tratto dal comunicato stampa Fei/Louise Parker
Ph: Flickr/Fei
Sara Stopazzini
Menu